Olly Riva

Olly, al secolo Oliviero Riva, 17 novembre 1974. Cantante, autore, produttore.

Ci sono artisti che hanno fatto della loro musica un marchio di fabbrica, ripetendosi per anni senza mai cambiare. Non è il caso di Olly Riva che, anzi, del cambiamento ha sempre fatto la sua forza, dagli inizi punk con i Crummy Stuff, passando per lo skacore degli Shandon, lo swing con il progetto Olly meets The Good Fellas e negli ultimi 7 anni il rock dei The Fire.

 Con una costante inevitabile che è la sua voce, la si può riconoscere tra centinaia.

Dopo 22 anni di carriera, il 2014 segna un ritorno alle origini, alla musica con cui è cresciuto da bambino, e che il padre gli faceva ascoltare tenendolo sulle ginocchia mentre suonava il farfisa, ovvero il soul e il rhythm’n’blues.

Un ritorno avvenuto spontaneamente, qualcosa che è dentro di lui in questo momento della sua vita e la libertà di esprimere le sue emozioni senza filtri, come solo il soul (la musica dell’anima) sa concedere.

E siccome nulla avviene per caso, sulla sua strada ha incontrato….

The SoulRockets

Ferdinando “Ferdi” Masi

Classe 1964. Tra le collaborazioni più illustri: Shockin’Tv, Peter Sellers & The Hollywood party, Sabaudians, Manupuma. Co-fondatore ed ex membro di Casino Royale e Giuliano Palma & The Bluebeaters.

Dopo la scissione da Giuliano Palma, riprende in mano il progetto Bluebeaters, che hanno da poco spento le 20 candeline di carriera; i fan li aspettavamo e il tour continua.

Non poteva che essere lui il batterista dei Soulrockets, data l’esperienza e la passione per questo genere di musica.

 Gino “Geeno” De Angelis

Una carriera iniziata con il punk dei Tiratura Limitata, passata al northern soul dei Blue Eyed Soul Team, e prosegue con il soul Jane J’s Clan.

Bassista e ballerino impeccabile sul palco, la sua passione per la black music la esprime senza riserve; insegnante di danza e personaggio di spicco della cultura legata ai sixties in Italia.

Vincenzo “Jack” Giacalone

“macina riff incendiari” non male come definizione per il più giovane componente della band: il chitarrista. Classe 1986, componente di un altro progetto interessante per i palati più fini, le Doppie Viti.

 Gabriele Bernardi

Pianoforte ed hammond, nella precisione la giusta dose di improvvisazione.

Si diploma al Conservatorio di Como, successivamente consegue sempre con il massimo dei voti due diplomi di specializzazione presso l’ HMI Institute di Bellinzona in: “Corso per autori e compositori” e “Musicoterapia”

“Docente di pianoforte / musica d’insieme / teoria e armonia” presso l’Associazione VMS. Suona anche con le Doppie Viti e Jane J’s Clan.

Sezione Fiati:

Stefano “Iasco” Iascone – tromba

Lasciata alle spalle l’esperienza con Roy Paci e Shandon, il progetto collaterale nel quale è impegnato sono i Figli di Madre Ignota

Luca Belloni – sax

Da anni gira i migliori club italiani accompagnando numerosi artisti e insergna Sax e Clarinetto in numerose scuole.

Marcello Aloe – sax tenore

Le sue collaborazioni spaziano dal soul funk di Gianni Resta alla bossanova dei Roosevelt e all’ironico ska dei Vallanzaska.

La band è in giro per l’Italia con un concerto che alterna i propri inediti a grandi classici della musica soul e rhythm n’blues americana e anglosassone.

Il tour continua, keeping soul alive.

English Bio:

Olly Riva

There are artists who have turned their music into a trademark, constantly repeating themselves without a change. This is not the case with Olly Riva. Change has always been his asset, ever since his punk debut with the Crummy Stuff, his skacore period with the Shandon’s, his swing days with the project Olly meets The Good Fellas, down to his recent 7 years of rock with The Fire.

With an inevitable constant: his voice that can be recognized among hundreds.

After 22 years making music, in 2014 he went back to the basics, to the music he grew up with when his father sat him on his lap and had him listen while he played farfisa music, namely soul and rhythm’n’blues.

It’s been a spontaneous process, being part of him in this period of his life, as is his freedom in expressing his emotions with no restraints, as only soul (the music of the soul) can allow doing.

And since nothing happens by chance, along the way he came across….

The SoulRockets

Ferdinando “Ferdi” Masi

Born in 1964. Among his most illustrious collaborations: Shockin’Tv, Peter Sellers & The Hollywood party, Sabaudians, Manupuma. Co-founder and ex member of Casino Royale and Giuliano Palma & The Bluebeaters.

Following the separation from Giuliano Palma, he took over the Bluebeaters project, which has just celebrated its 20th anniversary; the fans were waiting for them, so the tour goes on.

Considering his experience and his passion for this music genre, who else could have been the Soulrockets’ drummer?

Gino “Geeno” De Angelis

He debuted with the Tiratura Limitata’s punk, to move to the northern soul of the Blue Eyed Soul Team and to the Jane J’s Clan’s soul.

Bass player and impeccable dancer on stage, he expresses his passion for black music with no restraints; dance teacher and leading figure in the Italian art scene focusing on the 60s.

Vincenzo “Jack” Giacalone

“Fiery riff grinder” not a bad description for the youngest member of band: the guitarist. Born in 1986, member of another interesting project for fine palates: the Doppie Viti.

Gabriele Bernardi

Piano and Hammond, precision with the right dose of improvisation.

He graduated from Como Conservatory and subsequently achieved, again with honours, two diplomas: “Course for authors and composers” and “Music Therapy” at HMI Institute in Bellinzona.

“Piano Teacher/ Ensemble Music / Theory & Harmony” at Associazione VMS. He also plays with Doppie Viti and Jane J’s Clan.

Stefano “Iasco” Iascone – trumpet

Following the experience with Roy Paci and Shandon, he now busies himself with the collateral project Figli di Madre Ignota

Luca Belloni – sax

He plays with various artists in many italian tours, he also teach Sax and Clarinet.

Marcello Aloe – tenor sax

His collaborations range from Gianni Resta’s soul funk to the Roosevelt’s bossanova.

The band is touring Italy with a gig alternating their unpublished pieces with the great classics of the US and British soul and rhythmn’blues.

The tour goes on, keeping soul alive.